Vacanze di lusso ad Arabba e Passo Pordoi

  1. Località
  2. Bellunese
  3. Arabba-Passo Pordoi

Arabba e il Passo Pordoi, inseriti nella valle di Livinallongo o Fodom in ladino, si trovano nella zona dell’Alto Agordino nel cuore delle Dolomiti Patrimonio dell’UNESCO, ai piedi dell’imponente mole del massiccio del Sella e sono una meta per vacanze di lusso fra sport, relax e natura.

Questa zona è divenuta famosa per il ciclismo su strada: il Passo Pordoi, che collega Arabba a Canazei, è stato molto spesso tappa del Giro d’Italia e ogni anno diverse competizioni internazionali ciclistiche come la Maratona dles Dolomiti e non competitive come il Sellaronda Bike Day passano per questa zona.

I centri principali del comune di Livinallongo del Col di Lana sono Arabba, nota località sciistica attorno al Sellaronda e nel comprensorio del Dolomiti Superski, Andraz con il suo castello e Pieve.

Cosa visitare ad Arabba e Passo Pordoi

Arabba e il Passo Pordoi sono stati teatro di cruenti scontri durante la Prima Guerra Mondiale: sulla Marmolada e sul Col di Lana – squarciato dall’esplosione del 1917 - sono ancora ben visibili le cicatrici lasciate da questo conflitto. A testimonianza, numerosi sono i monumenti visitabili, come il Sacrario militare di Pian di Salesei sul Passo Pordoi, la chiesetta e il monumento ai caduti sul Col di Lana.

Simbolo dell’intera valle è sicuramente il Castello di Andraz costruito intorno all’anno 1000, al cui interno è stato realizzato il Museo del Castello di Andraz, mentre a Pieve di Livinallongo il Museo di Storia, Usi e Costumi della Gente Ladina offre una panoramica sulla cultura locale e ad Arabba, il Vecchio Mulino è testimone di un antico passato.

Cosa fare ad Arabba e Passo Pordoi

La zona di Arabba e del Passo Pordoi sono una palestra a cielo aperto. Numerosi sono gli impianti di risalita e le piste da sci che sono inserite nel comprensorio del Dolomiti Superski e nel Sellaronda. E tanti i rifugi di lusso dove fermarsi per una pausa a gustare i piatti tipici del territorio. Da non perdere il Giro sciistico della Grande Guerra e le piste della Marmolada a pochi passi. Ampia e variegata l’offerta anche per chi ama altri sport invernali, come sci alpinismo, freeride, arrampicata su ghiaccio, ciaspolate.

D’estate numerosi sono i sentieri da percorrere alla scoperta di antiche tracce di fortificazioni, trincee e camminamenti lungo bellissimi itinerari tra le Dolomiti sia a valle che in quota grazie all’apertura estiva degli impianti. Il Passo Pordoi è attraversato inoltre dall’Alta Via nr.2 che collega Bressanone a Feltre e non mancano vie ferrate , palestre di roccia naturale, vie d’arrampicata sul Sass Pordoi, aree di pesca lungo il Cordevole o nei diversi laghetti.

Le strade e i sentieri che attraversano la zona appassionano gli amanti delle due ruote, non solo ciclisti che ripercorrono le tappe del Giro d’Italia, ma anche motociclisti attirati dai passi dolomitici.

Come arrivare ad Arabba e Passo Pordoi

Come arrivare in auto
A27: uscita Belluno proseguire poi per l’Agordino fino ad Alleghe, Caprile e seguire le indicazioni per Arabba.
A22: uscita Egna-Ora, proseguire per le Valli di Fiemme e Fassa, continuare sul Passo Pordoi. Per chi proviene da Verona o da Bolzano si può percorrere la strada statale 12 fino a Karneid, a Ponte Gardena seguire la statale 242 fino a Selva di Valgardena e poi svoltare sulla SS48 per Arabba.
Da San Candido o da Dobbiaco percorrere la statale 49 per 4 km, proseguire sulla SS51 e in località Pierosa imboccare la SS48 per Arabba.

Come arrivare in autobus
Presso la stazione dei treni di Belluno, partono autobus di linea Dolomitibus per Arabba. Da Bolzano, si prosegue con autobus SAD fino a Corvara, poi con DolomitiBus fino ad Arabba.

Come arrivare in treno
Le stazioni più vicine sono Belluno, Brunico e Bolzano.

Come arrivare in aereo
Aeroporti: Bolzano, Treviso, Venezia, Innsbruck, Bergamo e Verona. Da Venezia e Treviso in inverno è attivo servizio shuttle.

Vacanze di lusso ad Arabba e Passo Pordoi: le località di lusso