Vacanze di lusso a Cortina d'Ampezzo

  1. Località
  2. Bellunese
  3. Cortina e dintorni
  4. Cortina d'Ampezzo

Eletta fra le capitali più in di tutto il mondo, Cortina d’Ampezzo, la regina delle Dolomiti, è da sempre meta di turismo internazionale con hotel a 4 e 5 stelle e servizi unici. Suggestiva e sofisticata è amata soprattutto da chi ricerca esclusività, mondanità, lusso, ma anche tradizioni. 
Un luogo dalle mille opportunità sportive e culturali: dallo sci al trekking su alcune delle montagne elette Patrimonio dell’Unesco, come le Tofane o il Cristallo; dagli incontri intellettuali allo shopping più sfrenato. Un luogo ricco, anche da un punto di vista dell’intrattenimento, degli eventi internazionali – le Olimpiadi del 1956, i Campionati del Mondo di Sci Alpino nel 2021 e le Olimpiadi invernali del 2026 - e dell’enogastronomia.

Cosa visitare a Cortina d'Ampezzo

Una delle grandi attrazioni di Cortina d’Ampezzo, che negli anni è stata un apprezzato set cinematografico, è il famoso Corso Italia, ricco di boutique e negozi alla moda, ma anche piccole botteghe artigiane, facilmente raggiungibile a piedi dagli hotel di lusso della zona, tanto che lo shopping è un vero e proprio must che fa di Cortina una meta amata e frequentata dai vip.

Ciò che piace di Cortina è anche la sua proposta culturale: mostre d’arte, rassegne enogastronomiche, dibattiti ed incontri culturali o la Coppa delle Dolomiti, la storica corsa con auto d’epoca e numerosi musei come il Museo Paleontologico Rinaldo Zardini, quello Etnografico delle Regole d’Ampezzo, il Museo all’aperto della Grande Guerra, il Lagazuoi Expo Dolomiti a 2.778 metri, il planetario e l’osservatorio.

Forte il legame con la tradizione e la lingua ladina: le Regole d’Ampezzo sono ancora oggi un’istituzione molto presente che tutela non solo il rapporto tra uomo e natura ma anche i 6 diversi Sestieri di cui è composta Cortina: Alverà, Azzon, Cadin, Cortina, Chiave e Zuel.

A Cortina d’Ampezzo ha sede anche lo Yacht Club più alto del mondo.

Cosa fare a Cortina d'Ampezzo

D’inverno appassiona per i suoi 3 comprensori sciistici collegati tra loro da servizio skibus: Faloria-Cristallo, Tofane, Lagazuoi-5 Torri per un totale di oltre 120 km di piste di ogni grado e difficoltà e inseriti a loro volta nel Dolomiti Superski. Le sue famose piste sono spesso teatro di eventi internazionali: come gare di Coppa del mondo di sci alpino, di fondo o di polo su ghiaccio. Nel 2021 si disputeranno inoltre i Campionati del Mondo di Sci Alpino e nel 2026 le Olimpiadi invernali.

A completare l’offerta invernale: sci d’alpinismo, arrampicate, fat bike, snowkite, freeride, snowpark, romantiche discese in notturna su slittino, motoslitte, escursioni sulla neve, curling, ...

D’estate quelle stesse montagne, tutelate dal Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, diventano un paradiso per escursioni, trekking, scalate, arrampicate, canyoning, torrentismo, golf, trekking con gli huski, giri in mountain bike o in moto alla scoperta dei valichi vicini, come il Passo Giau.

Come arrivare a Cortina d'Ampezzo

Come arrivare in auto
Cortina d’Ampezzo si trova lungo la statale SS 51 di Alemagna che la percorre in direzione nord-sud e dalla SS48 delle Dolomiti in direzione est-ovest.
Le uscite autostradali sono Pian di Vedoia per l’A27 (seguire poi la SS51 in direzione Cortina) e Bressanone per l’A22 del Brennero. Da Bressanone si seguono poi le indicazioni per la Val Pusteria (SS49) fino a Brunico da dove si accede alla SS 51 in direzione Dobbiaco.

Come arrivare in autobus
Le autolinee Cortina Express, ATVO e Flixbus collegano Venezia con Cortina. Linee granturismo collegano Cortina anche a Bologna

Come arrivare in treno
Le stazioni più vicine sono Calalzo di Cadore, da dove poi è possibile utilizzare il servizio di autobus di linea Dolomitibus, e Dobbiaco collegata con SAD

Come arrivare in aereo
Gli aeroporti più vicini sono Venezia, Treviso, Milano e Bologna. Grazie all’eliporto di Fiames è possibile atterrare a Cortina anche con un transfer in elicottero, oppure si possono utilizzare i servizi transfer privati o collettivi.