Vacanze di lusso in Val Venosta/Val Senales

  1. Località
  2. Alto Adige
  3. Val Venosta/Val Senales

La Val Venosta è il lembo più occidentale della provincia di Bolzano, si estende dal Passo Resia fino alle porte di Merano, ed è abbracciata dal Gruppo dell'Ortles e le Alpi Venoste, dove si erge il caratteristico Monte Sole, ricoperto da una vegetazione unica in tutto l'arco alpino. È composta da 13 comuni, tra cui Laces, Naturno e Malles.

A monte della valle si trova la regione turistica della Val Senales, un territorio unico al confine con Austria e Svizzera che si estende dai meleti di Castel Juval fino agli imponenti ghiacciai, dominato dall’alto dalle vette del Gruppo di Tessa nell'omonimo parco naturale. Proprio qui, sul Giogo di Tisa, fu ritrovato “l’uomo venuto dal ghiaccio”, la celebre mummia di Ötzi. La Val Senales deve il suo nome al comune di Senales e all'omonimo rio. Con i centri di Maso Corto, Vernago, Monte Santa Caterina, Certosa e Madonna di Senales, è la valle meno popolosa dell’Alto Adige e ovunque nella sua natura incontaminata si respirano pace e tranquillità. Il Ghiacciaio della Val Senales, ad un’altitudine di oltre 3.000 metri, è una nota zona sciistica con la più lunga stagione: qui, infatti, è possibile sciare fino in estate.

La Val Venosta/Val Senales si presenta, quindi, come la destinazione ideale per una vacanza attiva e rigenerante nel verde dell’Alto Adige. Hotel a 4 e 5 stelle, servizi impeccabili, raffinati centri benessere e rinomati ristoranti dove assaporare in toto la tradizione alpina. Ecco gli ingredienti perfetti per concedersi un lusso verso nuovi orizzonti.

Ogni anno la zona ospita importanti competizioni sportive ed enogastronomiche dal richiamo internazionale. Ne sono un esempio l’Ötzi Alpin Marathon e le Giornate del Riesling a Naturno.

Cosa visitare in Val Venosta/Val Senales

La valle vanta un importante patrimonio culturale, ricco di testimonianze storiche. Tra queste spiccano il campanile che spunta dal lago di Resia; il Messner Mountain Museum all’interno di Castel Juval; i castelli di Castelbello, Coldrano e Coira; la cittadina medievale di Glorenza, uno dei Borghi più belli d’Italia; l’Abbazia benedettina di Monte Maria, la più alta d'Europa; le piccole chiesette in stile alpino e i vari musei dislocati nel territorio; i Menhir di Laces; l’archeoParc della Val Senales, parco archeologico didattico alla scoperta di Ötzi, e la Via Claudia Augusta.

Cosa fare in Val Venosta/Val Senales

La Val Venosta/Val Senales offre delle indimenticabili vacanze attive di lusso in ogni stagione. In estate gli escursionisti hanno solo l’imbarazzo della scelta tra i vari percorsi nel Gruppo del Tessa, delle Alpi Ötztal e del massiccio dell'Ortles, tra sentieri inseriti in parte nel Parco Nazionale dello Stelvio e nel Parco Naturale del Gruppo del Tessa, da raggiungere più facilmente con gli impianti di risalita e le seggiovie, come quelli che portano a Malga Tarres sopra Laces.

Un altro modo per esplorare a ritmo lento la bellezza di questi paesaggi dolomitici è la bici. A disposizione 150 km di piste ciclabili e 680 riservati esclusivamente alla mountain bike. Un perfetto sistema di collegamento, il trenino della Val Venosta, permette inoltre di caricare la bici sul treno e raggiungere facilmente il punto di partenza designato.

Per chi ama arrampicarsi, la valle propone diverse varianti, dalle uscite in ambiente alpino alle vie di arrampicata sportiva e il boulder. Ci si può allenare ad esempio nelle palestra di roccia presso Castel Juval o nella palestra di roccia Marchegg in Val Senales.

In inverno la stagione sciistica si protrae fino all’estate sul Ghiacciaio del Senales, frequentato ogni anno dalle nazionali di sci di diversi paesi e dai campioni dello sci da fondo per gli allenamenti in alta quota. Per coloro che prediligono discese meno impegnative, le ski area Watles, Trafoi, Solda e Malga Tarres, inserite nell’Ortler Skiarena, offrono piste sempre perfette e adatte a tutti. A completare l’offerta invernale: sci alpinismo, snowkite sul Lago di Resia, ciaspolate, centro per il biathlon, romantiche gite in carrozza e pattinaggio sul ghiaccio.

Come arrivare in Val Venosta/Val Senales

Come arrivare in auto
Provenendo da sud: dall’A22 uscita autostrada Bolzano sud, poi svincolo per la Superstrada Bolzano-Merano. Da qui seguire le indicazioni per la Val Senales e Val Venosta.

Provenendo da ovest: attraverso il Passo Resia SS40 o il Passo dello Stelvio SS38 (solo in estate).

Provenendo da est: attraverso il Passo Monte Croce (imbocco in Val Pusteria, SS49) o per la Val di Landro (imbocco in Val Pusteria, SS49).

Come arrivare in treno
L’Alto Adige e le stazioni principali sono servite da Trenitalia, Italo e DB-ÖBB. La Val Venosta/Val Senales è comodamente raggiungibile in treno. Da Zernez la Val Venosta è anche raggiungibile con l’Auto Postale.

Come arrivare in autobus
La Val Venosta/Val Senales è comodamente raggiungibile con gli autobus locali della SAD da Bolzano e Merano, servite da Flixbus.

Come arrivare in aereo
Gli aeroporti più vicini alla Val Venosta/Val Senales sono: Bolzano (44 km), Verona (189 km), Treviso (226 km), Bergamo (272 km), Milano Linate (304 km), Venezia (311 km) e Milano Malpensa (357 km). Poi servizio di treno, Flixbus o Südtirol Transfer per la Val Venosta.

Vacanze di lusso in Val Venosta/Val Senales: le località di lusso